Campo di Giove sotto la neve



BIANCO, VERDE E BLU: UN ARCOBALENO DI EMOZIONI.

L'inverno a Campo di Giove scalda il cuore. E lo fa senza frenesie, file e corri corri perché da queste parti la calma è la regola.

Chi viene da noi sa cosa significa l'abbraccio della natura incontaminata e del cielo limpido, mentre scende dalle tante piste ammantate di soffice coltre bianca. I monti circostanti offrono agli appassionati della neve e degli sport invernali un campo ideale ed attrezzato con i loro 32 km di piste di discesa, 6 km di sci nordico, 4 ski-lift ed una seggiovia.
Sport, sci ed escursioni Su questo che è il versante occidentale della Maiella gli impianti salgono alla quota massima raggiungibile sugli Appennini con mezzi meccanici, i 2350 metri della Tavola Rotonda da dove si aprono splendidi panorami: qui lanciarsi sci ai piedi con il vento che soffia in faccia regala sensazioni da brivido.

E tra una risata in compagnia e l'ennesima discesa, tutti a fare un pieno di energia ai forniti punti ristoro per ripartire a spron battuto.

Promettono bene pure le escursioni organizzate che 'svelano' i tesori del territorio con un pizzico di originalità, le passeggiate sulle racchette ('le ciaspole' per molti di noi) o le fiaccolate sembrano uscite dritte dritte dai racconti dei nostri nonni.

E a sera dopo tanta e rigenerante attività fisica, un sostanzioso pasto alla tavola degli abruzzesi imbandita di succulente specialità locali, è la più dolce delle sorprese.